http://specchioeconomico.com/modules/mod_image_show_gk4/cache/banners.2017.UbiWelfare-apr2017gk-is-182.jpglink
http://specchioeconomico.com/modules/mod_image_show_gk4/cache/banners.assosommgk-is-182.jpglink
http://specchioeconomico.com/modules/mod_image_show_gk4/cache/banners.2017.banner-Casa-It-2017gk-is-182.jpglink
http://specchioeconomico.com/modules/mod_image_show_gk4/cache/banners.Terna_Banner-2016.banner-COBAT_01-2017gk-is-182.jpglink
http://specchioeconomico.com/modules/mod_image_show_gk4/cache/banners.banners.cbill_09-16gk-is-182.jpglink
http://specchioeconomico.com/modules/mod_image_show_gk4/cache/banners.Artemisia-gen-2015gk-is-182.jpglink
http://specchioeconomico.com/modules/mod_image_show_gk4/cache/banners.bannerTorVergata-nov-2015gk-is-182.jpglink
http://specchioeconomico.com/modules/mod_image_show_gk4/cache/banners.banner-IDSnewgk-is-182.jpglink

SCARICA I VOLUMI

ScaricaVolumiCorrierista

Domenico De Masi: il Brasile e' il migliore dei mondi esistenti

Intervistato dal quotidiano brasiliano Folha de S. Paulo, il sociologo italiano Domenico De Masi, professore della Sapienza, ha dichiarato: «Il Brasile non è il migliore dei mondi possibili, ma è il migliore dei mondi esistenti». Un po’ come recitava Tom Jobim: «Vivere in Brasile fa schifo, ma è bello; vivere fuori dal Brasile è bello, ma fa schifo». «Dopo aver copiato il modello europeo per 450 anni e quello americano per 50, adesso che entrambi i sistemi sono in crisi e ancora non ne esiste uno nuovo per sostituirli, è arrivata per il Brasile l’ora di proporre un modello per il mondo­– sostiene De Masi–. La forza di un Paese non risiede solo nella sua crescita economica, ma nella sua capacità di distribuire ugualmente la ricchezza, il lavoro, il potere, il sapere, le opportunità e le protezioni. Gli ostacoli in Brasile sono l’analfabetismo, la violenza e la disuguaglianza. Bisogna ridistribuire in maniera egualitaria rispetto agli altri Paesi, e mantenere la miglior relazione tra economia e felicità».

Contatore AC aprile 2017

blue green orange red

© 2012 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Victor Ciuffa