Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • Home
  • giustizia - Specchio Economico

Ironia sulle anomalie nella giustizia.

COS'È, IN DEFINITIVA, LA GIUSTIZIA?

Gli avvocati occupano immeritatamente un posto privilegiato nel mondo dei personaggi odiosi. Di solito, la figura dell’avvocato si presta a battute pesanti certamente ingiustificate e la diffidenza nei confronti degli avvocati è molto antica.
Nella seconda parte dell’Enrico VI di Shakespeare, scoppia una piccola rivolta e Dick il Macellaio, seguace del ribelle Jack Cade che vuole essere re, incita i suoi compagni con...

  • Creato il .

Esprimo soddisfazione per la rapida approvazione del decreto legge che ha prorogato di un anno l’entrata in vigore della riforma che prevede il superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari. Il Governo è stato costretto a prorogare questo termine perché non sono state ancora realizzate le strutture sanitarie, le cosiddette Rems che sostituiranno gli ospedali psichiatrici giudiziari e nelle quali saranno eseguite le misure di sicurezza.
Infatti le Regioni devono ancora completare i lavori di...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI
componente CSM, Consiglio Superiore della Magistratura

Il decreto legge n. 10 del 2010, recentemente emanato dal Governo, si è prefisso di «salvare» alcune centinaia di processi in materia di criminalità mafiosa che fino a ieri rischiavano l’annullamento. La questione è venuta all’attenzione del Governo in seguito a una pronunzia della Cassazione la quale, risolvendo un conflitto di competenza fra il Tribunale e la Corte di Assise di Catania, ha affermato la competenza di...

  • Creato il .

di Maurizio de Tilla

Per accelerare i tempi della giustizia si modificano a ripetizione le impugnative. In particolare, il giudizio per cassazione cambia ogni anno e si è arrivati addirittura a proporre quattro riti per risolvere le controversie. Importante non è però questo, ma assumere la responsabilità da parte dei cittadini (e quindi degli avvocati) di proseguire la propria sorte giudiziaria davanti al giudice delle impugnative solo nel caso di probabilità di successo e di erroneità palese...

  • Creato il .

Il decreto legge sulla Giustizia, pubblicato prima del 30 giugno 2014, già prevede uno slittamento per le cause pendenti per le quali il processo telematico entrerà in vigore il 31 dicembre prossimo. Il processo telematico vale solo per le nuove cause e non per tutti gli atti. La citazione e la comparsa di costituzione vanno notificate e depositate in forma cartacea, salvo invocazioni ed eccezioni che confermano la regola. Applicabile da subito per il ricorso per decreto ingiuntivo e per alcune...

  • Creato il .

Il 2011 è un anno ricco di celebrazioni per la giustizia amministrativa. Ricorrono infatti i 180 anni dall’istituzione del Consiglio di Stato, i 40 anni da quella dei tar, i tribunali amministrativi regionali, e un anno dall’approvazione e dall’entrata in vigore del codice del processo amministrativo. I primi due anniversari hanno un significato più che altro simbolico; il secondo ha un impatto più operativo. Entrato in vigore a metà settembre dello scorso anno, il codice costituisce una tappa...

  • Creato il .

L'applicazione delle leggi dovrebbe essere sempre impersonale, dunque garantita da giudici obiettivi e indipendenti, senza oscillazioni, senza asimmetrie fra i tribunali. Ma non è così, non è questa la norma. Perché, di fatto, in Italia vige una forte diseguaglianza nell’accesso alla giustizia, nelle opportunità di tutela dei diritti. Non dipende solo dalla discontinuità del nostro territorio, dalla forbice socio-economica che divide Mezzogiorno e Settentrione. Ma dipende anche da storture...

  • Creato il .

(...) segue dal numero precedente.
Ma vi è ancora di più riguardo alle disfunzioni accertate a macchia di pelle di leopardo. A Bologna gli uffici per i minori sono più chiusi che aperti. È, per altro, assurdo che le cancellerie degli uffici per i minori rimangano chiuse per mancanza di personale. Se i cancellieri si ammalano il Tribunale per i minorenni si blocca. «Impossibile lavorare: abbiamo la metà dei dipendenti amministrativi previsti dall’organico. La media nazionale è del 20 per cento...

  • Creato il .

Il 6 maggio scorso il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricevuto la presidenza e la giunta centrale dell’OUA, Organismo Unitario dell’Avvocatura Italiana che ha voluto sottoporre alla sua autorevole attenzione alcune riflessioni sulla situazione e sulle prospettive del settore.
Il presidente Maurizio de Tilla ha illustrato i problemi sul tappeto confermando l’impegno degli avvocati a difesa dei cittadini e della società. Riportiamo il suo intervento che è stato seguito con...

  • Creato il .

L'Avvocatura ha chiesto di essere ascoltata sulla riforma e riorganizzazione della giustizia civile per illustrare al ministro Paola Severino il Decalogo elaborato dall’Organismo Unitario dell’Avvocatura. L’audizione non è avvenuta, quindi provo a formulare alcune riflessioni. Anzitutto chiediamo una risposta alla domanda: si può realizzare diffusamente, e non a pelle di leopardo, il processo telematico in tutti gli uffici giudiziari? Il processo telematico è la chiave di ogni problema...

  • Creato il .

di MAURIZIO DE TILLA presidente dell’OUA, Organismo Unitario degli Avvocati

 

Nell’ambito della prospettata incostituzionalità della legge sulla revisione della geografia giudiziaria, sulla quale l’Organismo Unitario dell’Avvocatura ha chiesto un parere al prof. Giuseppe Verde, oltre a quanto abbiamo riferito nello scorso numero di Specchio Economico, l’esimio interpellato ha rilevato che la delega al Governo per la riorganizzazione sul territorio degli uffici giudiziari è stata approvata in...

  • Creato il .

Due iniziative realizzate negli ultimi mesi vanno segnalate perché hanno messo a fuoco quanto, da qualche tempo, e senza grande clamore mediatico, il Governo attraverso il Ministero della Giustizia ed il Ministero dell’Economia e delle Finanze, sta mettendo a punto per rendere efficiente il processo civile. Il primo è stato organizzato dall’Osservatorio sulle Adr (Alternative Dispute Solutions) il 15 marzo, nella suggestiva sala del Refettorio di Palazzo San Macuto in Roma. Il secondo, il 5...

  • Creato il .

L’ADR, risposta del legislatore in questi anni alla crisi della giustizia, pare funzionale a soluzioni stragiudiziali e a facilitare la tutela del contraente più debole. Ma non è affatto così. Certe decisioni alternative mostrano invece la ricerca e l’ossequio del giudice verso la parte più forte, pù influente e più ricca; occorre modificare la cultura del processo

Alcuni lettori mi hanno chiesto di tornare sull’argomento del Salone della Giustizia trattato nello scorso numero e di esaminare...

  • Creato il .

di VICTOR CIUFFA

 

Professore ordinario di diritto amministrativo da oltre 10 anni nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Luiss Guido Carli, Marcello Clarich, laureato in Giurisprudenza - a Pisa nella Scuola superiore di studi universitari e di perfezionamento Sant’Anna, dove hanno studiato tra gli altri Giuliano Amato, Antonio Maccanico, Sabino Cassese - dopo avervi conseguito anche il diploma di perfezionamento e successivamente, nell’Harvard Law School di Cambridge in Usa...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI
componente del Consiglio Superiore della Magistratura

 

In testa alle priorità il presidente del Consiglio ripropone con forza il tema della riforma della giustizia. Le polemiche di questi giorni rischiano di riportare il confronto a toni e fasi di scontro che si speravano superate. Dopo la bocciatura del lodo Alfano da parte della Corte costituzionale, il tema è tornato al centro del dibattito politico. Provo un certo timore però nell’assistere agli scontri della...

  • Creato il .

L'editoriale di Victor Ciuffa

 

Il Consiglio di Stato fornisce risposte ai cittadini che si rivolgono ad esso, rappresenta lo Stato nei giudizi sui rapporti tra la Pubblica Amministrazione e i cittadini, oltreché tra essa e i suoi dipendenti; la Corte dei Conti rappresenta lo Stato rispetto ai pubblici amministratori ma in pratica è succube della Pubblica Amministrazione. Il Consiglio di Stato è più rappresentato e presente nella società in generale, mentre la Corte dei Conti è pochissimo...

  • Creato il .

Con l'introduzione nel Codice penale della nuova norma
che prevede il reato di addestramento ad attività di terrorismo
internazionale, il legislatore ha inteso «anticipare» la soglia
di punibilità, sottoponendo a sanzione penale le condotte
di addestramento e di supporto a fini terroristici

 

Con la sentenza n. 38.220 del 24 ottobre 2011 la Corte di Cassazione ha confermato la condanna inflitta dalla Corte di Assise di Perugia il 25 giugno 2010 a sei anni di carcere nei confronti dell'iman El...

  • Creato il .

Oggi il vero terrorismo in Italia è l’anarco-insurrezionalismo con le sue molteplici sfaccettature e i suoi pericolosi legami a livello internazionale. Fra i primi a riconoscerlo fu Antonio Manganelli, il compianto capo della Polizia, che durante la celebrazione per i 160 anni della fondazione della Polizia, nel maggio del 2012, ebbe a lanciare l’allarme. In quella occasione egli affermò senza mezzi termini che non si poteva più continuare a sottovalutare la minaccia anarco-insurrezionalista...

  • Creato il .

«È stato notato da qualcuno che il mio codice è molto ponderoso:  dico subito che considero questo un difetto non mio ma della produzione normativa, del legislatore e del Consiglio Superiore della Magistratura perché quasi 4 mila pagine di informazioni sono un dato patologico. È vero che parliamo di una materia complessa, articolata e permeata di elementi di diritto, ma obiettivamente  credo che una tale mole di normazione non sia giustificabile». Così parla del proprio libro Michele...

  • Creato il .

Il triennio appena avviato si prospetta complesso per il Consiglio nazionale forense come per tutta l’Avvocatura: le riforme in atto, sulla disciplina generale delle professioni nei due versanti di diritto statuale e di diritto regionale, la disciplina della professione forense, il diritto processuale, il processo telematico, la disciplina antiriciclaggio, l’ordinamento giudiziario e le tecniche di amministrazione della giustizia, l’attivazione delle Adr ossia delle tecniche per la risoluzione...

  • Creato il .

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa