Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • Home
  • giustizia - Specchio Economico

Ironia sulle anomalie nella giustizia.

COS'È, IN DEFINITIVA, LA GIUSTIZIA?

Gli avvocati occupano immeritatamente un posto privilegiato nel mondo dei personaggi odiosi. Di solito, la figura dell’avvocato si presta a battute pesanti certamente ingiustificate e la diffidenza nei confronti degli avvocati è molto antica.
Nella seconda parte dell’Enrico VI di Shakespeare, scoppia una piccola rivolta e Dick il Macellaio, seguace del ribelle Jack Cade che vuole essere re, incita i suoi compagni con...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI
componente CSM, Consiglio Superiore della Magistratura

Il decreto legge n. 10 del 2010, recentemente emanato dal Governo, si è prefisso di «salvare» alcune centinaia di processi in materia di criminalità mafiosa che fino a ieri rischiavano l’annullamento. La questione è venuta all’attenzione del Governo in seguito a una pronunzia della Cassazione la quale, risolvendo un conflitto di competenza fra il Tribunale e la Corte di Assise di Catania, ha affermato la competenza di...

  • Creato il .

di Maurizio de Tilla

Per accelerare i tempi della giustizia si modificano a ripetizione le impugnative. In particolare, il giudizio per cassazione cambia ogni anno e si è arrivati addirittura a proporre quattro riti per risolvere le controversie. Importante non è però questo, ma assumere la responsabilità da parte dei cittadini (e quindi degli avvocati) di proseguire la propria sorte giudiziaria davanti al giudice delle impugnative solo nel caso di probabilità di successo e di erroneità palese...

  • Creato il .

L'applicazione delle leggi dovrebbe essere sempre impersonale, dunque garantita da giudici obiettivi e indipendenti, senza oscillazioni, senza asimmetrie fra i tribunali. Ma non è così, non è questa la norma. Perché, di fatto, in Italia vige una forte diseguaglianza nell’accesso alla giustizia, nelle opportunità di tutela dei diritti. Non dipende solo dalla discontinuità del nostro territorio, dalla forbice socio-economica che divide Mezzogiorno e Settentrione. Ma dipende anche da storture...

  • Creato il .

(...) segue dal numero precedente.
Ma vi è ancora di più riguardo alle disfunzioni accertate a macchia di pelle di leopardo. A Bologna gli uffici per i minori sono più chiusi che aperti. È, per altro, assurdo che le cancellerie degli uffici per i minori rimangano chiuse per mancanza di personale. Se i cancellieri si ammalano il Tribunale per i minorenni si blocca. «Impossibile lavorare: abbiamo la metà dei dipendenti amministrativi previsti dall’organico. La media nazionale è del 20 per cento...

  • Creato il .

L'Avvocatura ha chiesto di essere ascoltata sulla riforma e riorganizzazione della giustizia civile per illustrare al ministro Paola Severino il Decalogo elaborato dall’Organismo Unitario dell’Avvocatura. L’audizione non è avvenuta, quindi provo a formulare alcune riflessioni. Anzitutto chiediamo una risposta alla domanda: si può realizzare diffusamente, e non a pelle di leopardo, il processo telematico in tutti gli uffici giudiziari? Il processo telematico è la chiave di ogni problema...

  • Creato il .

di MAURIZIO DE TILLA presidente dell’OUA, Organismo Unitario degli Avvocati

 

Nell’ambito della prospettata incostituzionalità della legge sulla revisione della geografia giudiziaria, sulla quale l’Organismo Unitario dell’Avvocatura ha chiesto un parere al prof. Giuseppe Verde, oltre a quanto abbiamo riferito nello scorso numero di Specchio Economico, l’esimio interpellato ha rilevato che la delega al Governo per la riorganizzazione sul territorio degli uffici giudiziari è stata approvata in...

  • Creato il .

Due iniziative realizzate negli ultimi mesi vanno segnalate perché hanno messo a fuoco quanto, da qualche tempo, e senza grande clamore mediatico, il Governo attraverso il Ministero della Giustizia ed il Ministero dell’Economia e delle Finanze, sta mettendo a punto per rendere efficiente il processo civile. Il primo è stato organizzato dall’Osservatorio sulle Adr (Alternative Dispute Solutions) il 15 marzo, nella suggestiva sala del Refettorio di Palazzo San Macuto in Roma. Il secondo, il 5...

  • Creato il .

L’ADR, risposta del legislatore in questi anni alla crisi della giustizia, pare funzionale a soluzioni stragiudiziali e a facilitare la tutela del contraente più debole. Ma non è affatto così. Certe decisioni alternative mostrano invece la ricerca e l’ossequio del giudice verso la parte più forte, pù influente e più ricca; occorre modificare la cultura del processo

Alcuni lettori mi hanno chiesto di tornare sull’argomento del Salone della Giustizia trattato nello scorso numero e di esaminare...

  • Creato il .

di VICTOR CIUFFA

 

Professore ordinario di diritto amministrativo da oltre 10 anni nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Luiss Guido Carli, Marcello Clarich, laureato in Giurisprudenza - a Pisa nella Scuola superiore di studi universitari e di perfezionamento Sant’Anna, dove hanno studiato tra gli altri Giuliano Amato, Antonio Maccanico, Sabino Cassese - dopo avervi conseguito anche il diploma di perfezionamento e successivamente, nell’Harvard Law School di Cambridge in Usa...

  • Creato il .

L'editoriale di Victor Ciuffa

 

Il Consiglio di Stato fornisce risposte ai cittadini che si rivolgono ad esso, rappresenta lo Stato nei giudizi sui rapporti tra la Pubblica Amministrazione e i cittadini, oltreché tra essa e i suoi dipendenti; la Corte dei Conti rappresenta lo Stato rispetto ai pubblici amministratori ma in pratica è succube della Pubblica Amministrazione. Il Consiglio di Stato è più rappresentato e presente nella società in generale, mentre la Corte dei Conti è pochissimo...

  • Creato il .

Con l'introduzione nel Codice penale della nuova norma
che prevede il reato di addestramento ad attività di terrorismo
internazionale, il legislatore ha inteso «anticipare» la soglia
di punibilità, sottoponendo a sanzione penale le condotte
di addestramento e di supporto a fini terroristici

 

Con la sentenza n. 38.220 del 24 ottobre 2011 la Corte di Cassazione ha confermato la condanna inflitta dalla Corte di Assise di Perugia il 25 giugno 2010 a sei anni di carcere nei confronti dell'iman El...

  • Creato il .

Oggi il vero terrorismo in Italia è l’anarco-insurrezionalismo con le sue molteplici sfaccettature e i suoi pericolosi legami a livello internazionale. Fra i primi a riconoscerlo fu Antonio Manganelli, il compianto capo della Polizia, che durante la celebrazione per i 160 anni della fondazione della Polizia, nel maggio del 2012, ebbe a lanciare l’allarme. In quella occasione egli affermò senza mezzi termini che non si poteva più continuare a sottovalutare la minaccia anarco-insurrezionalista...

  • Creato il .

Qualcuno ha notato che nel Governo Renzi sono diminuiti i consiglieri di Stato. In effetti non ci sono, tra i ministri, i Frattini, i Patroni Griffi, i Catricalà; restano alcuni magistrati amministrativi in ruoli tecnici operativi di rilievo nelle istituzioni. È un bene, è un male? Forse non è neppure un problema. Per Max Weber la burocrazia pubblica era l’insieme di regole, strutture, procedure e ruoli di autorità amministrativa, legittimati dal potere legale nello Stato moderno. Per Cavour «i...

  • Creato il .

In alcuni uffici giudiziari la giustizia funziona piuttosto male. Ad esempio, la situazione del Tribunale di Piacenza è la peggiore in Emilia Romagna. Servono magistrati e personale amministrativo. Appare necessario che istituzioni e politici si muovano altrimenti si rischia il blocco con la conseguenza che i cittadini avranno meno giustizia o una giustizia più lunga, e sarà più difficile lavorare per giudici, avvocati e impiegati. Il problema è che, accanto alla mancanza di magistrati, c’è un...

  • Creato il .

Il primo gennaio scorso è stata depositata la sentenza con la quale la Corte di Cassazione il 19 settembre del 2012 aveva confermato il dissequestro di 245 milioni di euro nei confronti di Unicredit, nell’ambito dell’inchiesta conclusasi con il rinvio a giudizio dell’amministratore delegato e di altre 19 persone, 16 manager di Unicredit e 3 del gruppo bancario Barclays, con l’accusa di frode fiscale. La banca ha poi patteggiato con il Fisco versando 260 milioni circa di euro per chiudere tutte...

  • Creato il .

«Ritengo essenziale non alimentare un clima di allarmismo intorno ai temi dell’ambiente, della sostenibilità e della riduzione di emissioni di gas inquinanti, perché credo che la tematica ambientale sia una priorità nell’interesse di tutti i Paesi. Certamente le politiche annunciate dal presidente Trump vanno in un direzione differente rispetto all’amministrazione precedente, ma ciò non implica che le tematiche ambientali siano passate in secondo piano e che non si possa avere un sereno e...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI
segretario di Magistratura Indipendente

Condivido le autorevoli riflessioni espresse dal prof. Carlo Malinconico, già segretario generale alla presidenza del Consiglio e poi presidente della Federazione Italiana Editori Giornali, pubblicate alcuni giorni fa dal Corriere della Sera, sulla necessità di selezionare la nuova dirigenza degli apparati dello Stato secondo criteri meritocratici e trasparenti. Ritengo, d’accordo con Stefano Schirò, presidente dell’associazione...

  • Creato il .

Il Governo punta molto sulla legge, in corso di approvazione, di riforma del Codice penale e di procedura penale, con la quale si vuole garantire al cittadino un sistema giudiziario rapido, certo ed efficace, in grado di tutelare la legalità, contrastare i fenomeni criminosi e rispondere alle esigenze di buon funzionamento del sistema processuale. Con questo provvedimento, afferma il sottosegretario di Stato alla Giustizia Cosimo Maria Ferri, «intendiamo introdurre un ampio spettro di modifiche...

  • Creato il .

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa