Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • Home
  • lavoro - Specchio Economico

Nel 2018 ci sono più di 18mila 500 opportunità di lavoro in tutta Italia nel settore della vendita a domicilio. Lo rendono noto le aziende associate Univendita, la maggiore associazione di categoria del settore, che hanno fatturato nel 2016 più di 1,6 miliardi di euro (+2,5% rispetto all’anno precedente) e contano oltre 156mila venditori per l’anno appena cominciato. «La vendita a domicilio, che durante la crisi ha generato risultati economici positivi, occupazione e fiducia fra i consumatori...

  • Creato il .

Si fa presto a parlare di robot che tolgono il lavoro all'uomo; le cose non stanno proprio così ma è una immagine che buca lo schermo ed è di immediata comprensione.

Il problema per me è invece sul tipo di impieghi che la rivoluzione digitale sta creando.

Da una parte abbiamo una richiesta di tecnici specializzati, gli scienziati del dato, merce rara perché hanno competenze trasversali, informatica+statistica+matematica, lanciano modelli sulle masse di dati aziendali e interpretano i...

  • Creato il .

Il presidente Tridico ha autorizzato l’avvio di una selezione pubblica per il reclutamento di un contingente complessivo di 1.404 medici per lo svolgimento di incarichi libero-professionali ai fini dell’espletamento di adempimento medico-legali.

L’evoluzione del sistema previdenziale ed assistenziale del Paese ha posto l’Inps al centro del sistema di sicurezza sociale e, nell’ambito di questa funzione di servizio, il ruolo medico legale dell’istituto svolge essenziali compiti e funzioni ai...

  • Creato il .

LA DINAMICA DEI FLUSSI

Nel periodo gennaio-novembre 2018 le assunzioni complessive, riferite ai soli datori di lavoro privati, sono state 6.890.000: l’aumento è del 5,0% (+325.000) rispetto allo stesso periodo del 2017. In crescita risultano tutte le componenti: contratti a tempo indeterminato +5,9%, contratti a tempo determinato +4,3%, contratti di apprendistato +11,9%, contratti stagionali +6,3%, contratti in somministrazione +2,4% e contratti intermittenti +7,7%. Per le assunzioni in...

  • Creato il .

di Tiziano Treu

Misure europee: non tornare indietro

Un bilancio non propagandistico di questa legislatura va visto in rapporto ai problemi aperti e che dovevano essere risolti. Questo è il metodo da seguire anche per  i vari problemi dell'occupazione: la disciplina dei contratti di lavoro, le politiche del mercato del lavoro, la previdenza, le relazioni industriali.

Su alcuni di questi capitoli  la legislatura ora conclusa ha messo a punto linee di riforma da tempo indicate dall'Europa e in...

  • Creato il .

Lunedì 1° aprile 2019 è l’ultimo giorno utile per la presentazione delle domande di disoccupazione agricola all’Inps: per ottenere l’indennità di disoccupazione, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario che il lavoratore agricolo presenti la domanda online all’Inps entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello di competenza della prestazione.

Il termine è perentorio ma viene posticipato al primo giorno utile non festivo se coincide con una domenica o con un giorno festivo...

  • Creato il .

«Udite, udite o rustici, attenti, non fiatate. Io son quel gran medico, dotto enciclopedico chiamato Dulcamara…. Benefattor degli uomini, riparator dei mali, in pochi giorni io sgombro, io spazzo gli spedali, e la salute a vendere per tutto il mondo io vo, compratela per poco io ve la do». Così canta nell’Elisir d’amore di Gaetano Donizetti la figura di Dulcamara, un ciarlatano che vende un liquido prodigioso, capace di risanare ogni male.
Nella seconda repubblica sono apparsi e continuano ad...

  • Creato il .

Per Bruno Buozzi il riformismo non è il «metodo», non è il rifugio nel «quotidiano», ma è la consapevolezza di essere, sempre, nell’azione sindacale e in quella politica, ancorati ad una visione strategica. Due esempi fra i più noti possono essere illuminanti. Il primo: Buozzi, Segretario Generale della Fiom visse i giorni drammatici dell’occupazione delle fabbriche, ma ad essi, senza piegarsi alle tesi massimaliste, cercò di dare un duplice sbocco positivo: uno sbocco «democratico» sul piano...

  • Creato il .

Più che la manovra del popolo, la legge di bilancio approvata somiglia al “panem et circenses” dei Romani, senza una strategia di sviluppo ma con abbondanti mance verso le periferie delle lobbies e di tanti piccoli gruppi di pressione.

Se volessimo cavarcela con una battuta si potrebbe dire che più che aria di rivoluzione si avverte una inconfessabile continuità con l’operato di Governi tecnici del passato e, peggio, con quello dei transeunti Governi “balneari”. Ma lo scenario attuale, se si...

  • Creato il .

Giuseppe Di Vittorio era un sindacalista che si occupava dei lavoratori: non si serviva del sindacato. Lo serviva. Così come Sandro Pertini era al servizio del suo partito. Sindacalista forgiato in quella terribile situazione nella quale vivevano i braccianti nell’Italia di allora. «Il sole è diventato rosso e il padrone fa la faccia scura», così al tramonto i braccianti descrivevano la fine della giornata di lavoro e il rammarico del padrone per non poterli sfruttare più a lungo. Ignazio...

  • Creato il .

Anche se con molto ritardo, si sta facendo finalmente strada a Bruxelles la consapevolezza che la crisi delle banche non investe un singolo Paese, ma tutta l’Europa.
Probabilmente il grido d’allarme che è venuto dalla situazione degli istituti di credito in Germania, in particolare quella del colosso Deutsche Bank che rischia il collasso per l’impatto violento della enorme valanga dei derivati, ha spostato decisamente l’attenzione su uno scenario molto più ampio, che solo fino a qualche...

  • Creato il .

Un momento importante perché con la firma di ‘Giovani più’ è stato aggiunto un altro fondamentale tassello per l’aggiornamento e l’ulteriore sviluppo del Patto per il lavoro. Strumento che in questi anni, grazie anche alla continua concertazione con le parti sociali, ha dimostrato tutte le sue potenzialità a favore di coesione sociale e sviluppo economico, elementi basilari per la competitività e la crescita della nostra regione.

Tuttavia, nonostante l’innegabile sostegno garantito...

  • Creato il .

“Abbiamo piani ambiziosi per il futuro dell’azienda e dei nostri dipendenti – ha sottolineato Gianfranco Battisti, AD FS Italiane durante il saluto alla “Giornata del Cantoniere” di Anas. Nell’illustrare le linee guida del Piano industriale del Gruppo in corso di definizione, Battisti ha evidenziato che “è già stato avviato un importante processo di ricambio generazionale che sarà consolidato nell’anno appena iniziato con oltre 4mila assunzioni, di cui 450 per Anas, tutte da mercato”

  • Creato il .

La Confederazione generale italiana del lavoro è un’associazione di rappresentanza dei lavoratori e del lavoro. È la più antica organizzazione sindacale italiana con oltre 5 milioni di iscritti, tra lavoratori, pensionati e giovani che entrano nel mondo del lavoro; la sua storia è profondamente intrecciata alla storia del Paese. La Cgil svolge un importante ruolo di protezione del lavoro da un’azione del mercato incondizionato e illimitato. Lo fa attraverso l’opera incessante di costruzione e...

  • Creato il .

A oltre sessant’anni dalla nascita, con più di 4 milioni e mezzo di iscritti, la Cisl accoglie lavoratori dipendenti, pensionati, giovani, anziani, casalinghe, immigrati, oltre che inquilini, consumatori, contribuenti, studenti che vogliono accedere all’impiego o adulti che vi tornano. Godono di uno spazio privilegiato di confronto, aggregazione, solidarietà senza barriere o esclusioni partitiche, religiose, culturali.

 

Non bisogna sottovalutare il disagio, il senso di sfiducia e di...

  • Creato il .

«La scelta di abolire i voucher ha certamente risolto un problema. Anche noi avevamo chiesto una radicale trasformazione del loro uso, perché ormai si era determinata un’inaccettabile situazione di abusi e, in alcuni casi, anche di illegalità. Il Governo, però, è andato oltre e, per scongiurare lo scontro che avrebbe potuto innescare la consultazione referendaria, ha adottato una soluzione estrema. In questo modo, ora, si possono creare degli scompensi per alcune attività eccezionali e...

  • Creato il .

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa