Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • Home
  • Rubriche
  • Nomine
  • ASSEMBLEA ASSOGENERICI: ENRIQUE HÄUSERMANN DI NUOVO PRESIDENTE PER IL BIENNIO 2018-2019
  • 008

Confermati oggi in occasione dell'assemblea di Assogenerici, associazione di produttori di farmaci equivalenti e biosimilari, tutti i vertici associativi per il biennio  2018 - 2019. Presidente sarà nuovamente Enrique Häusermann (EG  SpA), e vicepresidenti Hubert Puech d’Alissac (Teva Italia, delega all’area medicinali generici) e Alberto Giraudi (ABC Farmaceutici, delega PMI). Gli altri consiglieri di presidenza sono Massimiliano Rocchi (Accord Healthcare Italia), vicepresidente per i medicinali ospedalieri, Paolo Angeletti (Salf) vicepresidente per la produzione industriale e conto terzi e Manlio Florenzano (Sandoz) vicepresidente per i medicinali  biosimilari, che continuerà a coordinare l’Italian Biosimilars Group con il supporto dei due vicecoordinatori Stefano Collatina (Baxter) e Amedeo Soldi (Mundipharma). Tesoriere è stato confermato Gualtiero Pasquarelli di DOC Generici.

Nella relazione, Häusermann ha ribadito obiettivi e priorità dell’associazione per il prossimo biennio, riassumendo i contenuti del documento strategico fatto pervenire alle forze politiche: Assogenerici finalmente è un interlocutore e un partner credibile delle istituzioni, delle autorità di regolamentazione e di tutti gli stakeholders, “Ora - ha proseguito - c’è da percorrere l’ultimo miglio: quello che  renderà l’azione associativa ancora più incisiva nel raggiungimento degli obiettivi che giudichiamo irrinunciabili per il prossimo biennio”. Obiettivi che il documento riassume in tre capitoli: la governance farmaceutica, le criticità burocratico-amministrative e gli incentivi per l’innovazione dei processi industriali.

Infine, un focus ad hoc sul canale ospedaliero, di cui le aziende degli equivalenti coprono oltre il 25% del fabbisogno, movimentando volumi elevatissimi e in molteplici casi rappresentando l’unica fonte di approvvigionamento per gli enti del SSN.

Tags: sanità ssn innovazione nomine farmaci Febbraio 2018 Assogenerici Teva Italia

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa