Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • Home
  • Rubriche
  • Le Ultimissime
  • SUONI DAL GOLFO, A LERICI FINO ALL'8 SETTEMBRE FESTIVAL IDEATO DA GIANLUCA MARCIANÒ CON ORCHESTRA EXCELLENCE

SUONI DAL GOLFO, A LERICI FINO ALL'8 SETTEMBRE FESTIVAL IDEATO DA GIANLUCA MARCIANÒ CON ORCHESTRA EXCELLENCE

Il direttore d'orchestra italiano Gianluca Marcianò lancia il nuovo festival di musica e poesia “Suoni dal Golfo”, nella città natale di Lerici, con un programma ispirato al mare e ai poeti che sono stati legati a questa costa. Dal 25 agosto all'8 settembre, "Suoni dal Golfo" offre una residenza estiva per la nuova Orchestra Excellence, che sarà più che un'accademia di formazione per i giovani musicisti di tutto il mondo. Dopo due settimane, con più di dieci concerti con solisti di classe mondiale, “Suoni dal Golfo” si chiuderà con Marcianò che dirigerà Orchestra Excellence da una piattaforma galleggiante sul mare, nella baia antistante lo stabilimento Venere Azzurra, con il pubblico posizionato in spiaggia e sulle barche vicine.
Il festival vedrà esibirsi solisti di fama internazionale, tra cui la cantante lirica Melinda Hughes, la violoncellista Miriam Prandi, la clarinettista Lone Madsen, i cantanti Cristina Ferri e Damiano Salerno ed i pianisti Vitali Pisarenko (primo premio al Concorso Internazionale di Liszt a Utrecht), Gloria Campaner, Oliver Poole e Polina Osetinskaya; il festival collabora inoltre con YCAT (Young Classical Artists Trust) per lanciare la fagottista Amy Harman e l'oboista Olivier Stankiewicz ed ha nominato Dani Howard come compositore in residence.

Situata nel famoso Golfo dei Poeti, la città balneare di Lerici è stata un'attrazione per poeti e compositori quali Shelley, Byron, Lawrence e Wagner. Lerici è situata subito dopo le famose Cinque Terre, tra La Spezia e Massa Carrara, dove le Alpi Apuane sorgono sul confine toscano. Con una serie di concerti nei luoghi più suggestivi di Lerici, San Terenzo e Tellaro,  “Suoni dal Golfo” rende omaggio a coloro che hanno ispirato la meravigliosa baia.

“Harold en Italie” di Berlioz (viola solista Maxim A. Novikov), basato su “Il pellegrinaggio del giovane Aroldo” di Byron, costituirà il pezzo centrale del festival accanto all'Ouverture “Le Ebridi” e “Calma di Mare e Viaggio Felice” di Mendelssohn, e "Sheherazade" di Rimsky Korsakov. Oltre ai concerti, Gianluca Marcianò ha programmato una serie di dibattiti in collaborazione con l'ICDO (International Cultural Diversity Organization) sumusica, la diplomazia e la pace.

Come spiega Marcianò: "Il mio lavoro, come direttore d'orchestra, mi ha portato in tutto il mondo in molte ex zone di conflitto, nei Balcani e nel Caucaso. Ho sempre desiderato di tornare a Lerici e dare qualcosa alla mia città natale. Quale modo migliore dell’offrire ai giovani talenti un paradiso nel quale arricchirsi ed ispirarsi grazie alla bellezza naturale del Golfo dei Poeti? Questi concerti forniranno da “coreografia” per le discussioni sul ruolo della musica come simbolo di speranza per le nuove generazioni, soprattutto in tempi di conflitto e di diplomazia".
“L’idea di questo Festival nasce in tempi lontani, pensando a un’iniziativa che potesse arricchire Lerici e il suo territorio unico al mondo – aggiunge Luisa Nardone, assessore al Turismo -. È stato necessario un lungo percorso di preparazione per dare vita a questo progetto faraonico e un rilevante sforzo logistico nell’organizzare i prestigiosi appuntamenti in programma in location d’eccezione. È stato un privilegio collaborare con il maestro Marcianò, un grande professionista, apprezzato a livello mondiale, mosso dal desiderio di donare qualcosa alla sua città natale, creando qualcosa di davvero importante. Sarà un grande spettacolo, capace di far tornare Lerici quel luogo che ispirò i poeti di una volta”.   

"Suoni dal Golfo" aprirà il 25 agosto a Villa Marigola, con l'inconfondibile bandoneon di Mario Stefano Pietrodarchi in un programma con musiche di Piazzolla, Di Marino e Strauss. Il galà di apertura include anche un lavoro del compositore inglese Dani Howard eseguito da Lone Madsen, Alissa Margulis e Oliver Poole. A seguito di una commissione ricevuta da Classic FM e dalla Royal Philharmonic Society, Howard sta scrivendo un nuovo lavoro sinfonico per la Royal Liverpool Philharmonic; tra i vari appuntamenti, il 30 agosto 2017 una prima mondiale commissionata da “Suoni dal Golfo” verrà eseguita da Orchestra Excellence mentre il 6 settembre Casa Shelley, conosciuta anche come Villa Magni, aprirà per la prima volta le porte al pubblico.

 

 

Tags: turismo Luglio Agosto 2017 Gianluca Marcianò Suoni dal Golfo Lerici Luisa Nardone Orchestra Excellence musica Liguria

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa