Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

I Nazisti «americani»

Il Premio Pulitzer Eric Lichtblau ci racconta una storia vera che sembra la sceneggiatura di un film di fantaspionaggio: la storia di come l’America divenne rifugio per gli uomini di Hitler. Criminali di guerra come Mengele, Eichmann, Priebke e altri fuggirono indisturbati in Sud America avvalendosi dell’assistenza di una misteriosa organizzazione, nome in codice Odessa, che operava in tutta Europa anche con l’aiuto di alte autorità ecclesiastiche e della Croce Rossa. Si sospettava che, dopo la guerra, molte centinaia di nazisti si fossero insediati indisturbati anche negli Stati Uniti; incredibilmente, molti di loro, benché riconosciuti come criminali di guerra, furono reclutati dall’FBI e dalla CIA e impiegati come informatori negli anni della guerra fredda.

«I nazisti della porta accanto» di Eric Lichtblau - Bollati Boringhieri Editore - 23 euro


Tags: Febbraio 2016

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa