Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

Missione in Qatar per Sace: ecco quali sono i settori di opportunita'

Alessandro Castellano,  amministratore delegato di Sace

Sebbene gli impatti delle tensioni geopolitiche e l’andamento dei prezzi delle materie prime rimangano fattori da monitorare, il Qatar offre un’economia solida con buoni margini di crescita per l’export italiano. Nell’ultimo triennio il Paese è cresciuto a tassi medi superiori al 6 per cento e le prospettive complessive restano positive anche nel medio termine. Oggi l’Italia è il settimo fornitore per il Qatar e il terzo a livello europeo, dopo Germania e Gran Bretagna. L’export italiano si concentra soprattutto nelle tecnologie industriali, i mezzi di trasporto e l’arredamento, comparto in prospettiva sempre più funzionale al processo di sviluppo urbanistico intrapreso dal Paese. Tra i settori di opportunità per le imprese italiane si segnalano, oltre all’oil&gas, le infrastrutture e i beni di consumo trainati soprattutto dal segmento del lusso. Il Qatar è il quinto mercato estero nel portafoglio di Sace con un’esposizione pari a 1,3 miliardi di euro concentrati prevalentemente in progetti nei settori oil&gas e infrastrutturale che coinvolgono sia grandi società italiane sia tante pmi. Sace mette a disposizione prodotti e servizi capaci di rispondere a esigenze diversificate a sostegno di export e investimenti: accesso a finanziamenti per l’internazionalizzazione; assicurazione delle vendite dal rischio di mancato pagamento; protezione degli investimenti esteri dai rischi politici; garanzie fideiussorie per gare e commesse; anticipazione dei crediti vantati verso i clienti italiani ed esteri.

Tags: Marzo 2016 infrastrutture Qatar Sace oil&gas

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa