Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • Home
  • Articoli
  • Articoli
  • «Panorama d’Italia»: Cobat rappresenterà l’ambiente nel tour delle eccellenze italiane
  • 008

«Panorama d’Italia»: Cobat rappresenterà l’ambiente nel tour delle eccellenze italiane

Giancarlo Morandi, presidente del Cobat

L’anima «green» di Panorama d’Italia, il tour dedicato alle eccellenze della penisola organizzato dal settimanale Panorama, è Cobat. Il Consorzio nazionale Raccolta e Riciclo è infatti protagonista della nuova edizione dell’evento itinerante, che porta in 10 piazze italiane un calendario ricco di iniziative ed eventi, per dialogare con i cittadini e stabilire un legame con le eccellenze del made in Italy nel mondo dell’impresa, dell’economia, della cultura e dell’enogastronomia. Il compito di Cobat è quello di raccontare, avvalendosi della ricca rete di partner che lo contraddistingue, le eccellenze imprenditoriali nel settore dell’ambiente, tra buone pratiche, nuovi modelli di business e l’ambizioso obiettivo «rifiuti zero».
«La partecipazione a Panorama d’Italia–dichiara il presidente del Consorzio Giancarlo Morandi–è la naturale prosecuzione di un percorso iniziato oltre 25 anni fa e sempre improntato all’insegna dell’ambiente e dell’innovazione. Le eccellenze imprenditoriali italiane non possono prescindere dalle eccellenze ambientali. Il nostro compito è rendere sostenibile la produzione, permettendo un uso efficiente ed efficace delle risorse attraverso la raccolta e il riciclo di prodotti tecnologici».
«Anche questo è sviluppo ed eccellenza–continua Morandi–perché i prodotti di oggi sono i rifiuti di domani. Del resto, nulla si crea, nulla si distrugge e tutto si trasforma. È il principio di conservazione della massa, ma è anche la chiave per comprendere cosa significa davvero innovare: non solo creare qualcosa ex novo, ma anche recuperare e trasformare ciò che è passato per rendere migliore il futuro».
Il quartier generale di Panorama d’Italia è un gazebo allestito di volta in volta nella piazza centrale della città ospitante: una struttura totalmente trasparente che accoglie un grande tavolo con la silhouette dell’Italia. Mentre la «Casa» sarà il presidio fisso di Panorama per tutta la durata della tappa, in altre zone della città si alterneranno eventi istituzionali e dibattiti con esponenti di rilievo nazionale della politica e dell’imprenditoria. La prima edizione di Panorama d’Italia, nel 2014, ha raggiunto 3 milioni di persone per 100 milioni di contatti totali, coinvolgendo, negli oltre 200 eventi, 400 media, 11 università, 120 imprenditori, oltre 500 aziende e 180 startup, con la partecipazione di più di 300 ospiti e relatori di prestigio tra cui anche 6 ministri e 7 presidenti di Regione.
«Lo scorso anno–dichiara il direttore di Panorama Giorgio Mulè–abbiamo dato voce all’Italia migliore in modo rivoluzionario, trasformando le città in palcoscenici con palinsesti vivi e integrati nel tessuto della vita cittadina. Daremo il nostro contributo per avvicinare i giovani alle imprese, mettendo in contatto il meglio degli uni e delle altre».  

TAPPE. In 10 tappe - la partenza già avvenuta a marzo, a proseguire fino a novembre - Panorama sta attraversando l’Italia da nord a sud coinvolgendo eccellenze locali e ospiti prestigiosi, moderati dalle firme del giornale, direttamente nei luoghi dove i cittadini vivono la loro quotidianità. Per quattro giorni ogni città coinvolta accoglierà un calendario ricco di appuntamenti nei luoghi più vivi e rappresentativi, a stretto contatto con i suoi protagonisti. Le tappe di Panorama: Napoli (25-28 marzo), Vicenza (15-18 aprile), Pisa (6-9 maggio), Varese (27-30 maggio), Matera (17-20 giugno), Trento (9-12 settembre), Spoleto (30 settembre-3 ottobre), Modena (21-24 ottobre), Bari (4-7 novembre), Palermo (18-21 novembre).

Tags: Maggio 2015 ambiente Cobat

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa