Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

A ROMA, DIECI ANNI DI FONDAZIONE ICSA

10_anni_years_ICSA_foundation_Tricarico_Letta_Phip_Morris.jpg

La Fondazione ICSA ha celebrato a Roma presso la Casa dell’Aviatore, in viale dell’Università 20, i primi dieci anni di attività, con un cocktail party a cui hanno preso parte consiglieri scientifici e staff nonché rappresentanti delle istituzioni, delle forze armate e di polizia, giornalisti ed amici che, in questo decennio, hanno condiviso la mission e le finalità della Fondazione.

Inoltre, in virtù della collaborazione con il programma di finanziamento internazionale PMI IMPACT, promosso da Philip Morris International a sostegno del contrasto di traffici illegali e crimini correlati quali narcotraffico e traffico ldi migranti, la serata ha ospitato una breve sessione di lavoro moderata dalla giornalista di Rai News24, Milena Minutoli, dal titolo "ICSA e Philip Morris International: un caso di successo nello studio delle tipologie di finanziamento del terrorismo internazionale e dei connessi traffici criminali", con gli opening remarks del generale Leonardo Tricarico, presidente ICSA, e di Alvise Giustiniani, vice presidente "Illicit trade prevention" di Philip Morris International. 

"Dieci anni di sguardo al domani", così il generale Tricarico ha descritto la fondazione, da quando nel 2009 si è passati alla realizzazione di un'idea, quella del presidente Francesco Cossiga, che "ha voluto insieme a noi dare corpo e forma a un'intuizione; da allora abbiamo prodotto studi, convegni, consulenze, ricerche e corsi di formazione: e proprio oggi, in occasione del nostro decimo compleanno, presentiamo uno dei lavori più corposi e interessanti. I nostri lavori hanno tutti una matrice unica: approfondire i temi della sicurezza e dell'intelligence, per far emergere la verità. Tutti frutto del lavoro di 55 consiglieri della fondazione, che in tanti anni di servizio per la Difesa hanno messo a disposizione le proprie pluriennali esperienza e conoscenza, e a loro anche il merito dei nostri traguardi". 

Alvise Giustiniani (Philip Morris) invece ha evidenziato l'importanza di questo studio: "Ringraziamo per questo progetto che spiega molto bene la connessione tra terrorismo e contrabbando. Il programma PMI IMPACT è iniziato nel 2016 per finanziare studi e ricerche nella lotta a ogni forma di commercio illecito, perché il traffico di sigarette non ottiene da parte delle forze di polizia ovviamente la stessa attenzione del narcotraffico o di quello, ben più grave, di persone ma contribuisce a finanziare attività terroristiche. I terroristi per ottenere guadagni veloci si dedicano alle sigarette perché un tir "in chiaro" può costare 100.000 dollari, immaginiamo se rubato quanti ne frutta". 

Gianni Letta, testimone della nascita di ICSA nel 2009, ha fornito una testimonianza della vita e delle tappe salienti della fondazione: "Sono un modesto testimone ma posso dire che non l'ho vista solo nascere ma, prima ancora, progettare e concepire. Tre su cinque fondatori sono stati fondamentali: Cossiga, Tricarico e Minniti. Tra le tante passioni del compianto ex presidente della Repubblica c'era quella segreta per intelligence e sicurezza sin dai tempi del sottogretariato alla Difesa fino a quando, a casa, sceso dal colle, continuava anche collezionando esemplari di apparecchi radio e telefonici, lui che era un radioamatore. Quanto a me, è per il generale Leonardo Tricarico che sono qui, perché io ne sono un discepolo, un allievo formato da molto prima che nascesse la fondazione ICSA". Letta si è inoltre soffermato sull'opera di diffusione e formazione tanto auspicata da Cossiga, che lamentava che in Italia non ci fosse una moderna cultura dell'intelligence, portata avanti dalla fondazione: un desiderio del presidente concretizzatosi grazie all'incontro con Tricarico e Minniti. "Non è un caso che il secondo convegno della fondazione riguardasse l'opinione degli italiani sui servizi segreti, proprio per iniziare a diffondere questa cultura, che deve combattere contro i pregiudizi anche di certa stampa la quale ancora non si rassegna e continua a scriverne in senso negativo: 'sono stati i servizi segreti', che poi diventano 'servizi deviati' e infine, quando si accerta che non c'entrano nulla, si parla comunque di 'elementi che ne hanno fatto parte'".

Tags: Difesa terrorismo Ottobre 2019 Leonardo Tricarico Fondazione ICSA

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa