Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • Home
  • Articoli
  • Articoli
  • MIPAAF: PUBBLICATO BANDO FONDI APISTICI; VIA LIBERA FONDO FORESTE (SUBITO 3 MILIONI 720MILA EURO)

MIPAAF: PUBBLICATO BANDO FONDI APISTICI; VIA LIBERA FONDO FORESTE (SUBITO 3 MILIONI 720MILA EURO)

“Proseguiamo a valorizzare e rafforzare la tutela, la resistenza e la resilienza del nostro territorio forestale e montano, rendendo finalmente disponibili le risorse del fondo per le foreste italiane. Un investimento importante per il nostro Paese, ricoperto per un terzo da foreste e boschi, radicati soprattutto in collina ed in montagna e che costituiscono un patrimonio nazionale strategico, anche grazie alla biodiversità che la identifica”. Così la ministra delle Politiche agricole, alimentari e forestali Teresa Bellanova commentando l’intesa raggiunta oggi in Conferenza Stato Regioni sul fondo per le foreste italiane 2019 e sulla ripartizione di quello 2020-2021. Con lo stanziamento del fondo 2019, per 2 milioni di euro, raggiunti due obiettivi: venire incontro alle esigenze delle Regioni e delle Province autonome colpite dalla tempesta Vaia di fine ottobre 2018 e tutelare e gli alberi monumentali con le risorse restanti ripartite tra Regioni e Provincie autonome. Sbloccati quindi immediatamente parte delle risorse del fondo foreste 2020-2021, per un milione 720mila euro su complessivi 7 milioni 700mila euro; risorse che a partire dal 2022 saranno annualmente 5,2 milioni di euro. Per quanto riguarda il fondo foreste 2020-2021, lo stanziamento biennale di 1.720.000 punta a sostenere il progetto pluriennale relativo a informazione e formazione professionale per il settore forestale italiano denominato “For.Italy” che mira a definire un unico standard formativo nazionale per la figura dell’istruttore forestale, progetto guidato dalla Regione Piemonte in base all’accordo già condiviso con tutte le regioni.

In merito invece ai fondi apistici, assistenza tecnica, lotta contro le malattie, miglioramento dei laboratori, sostegno del ripopolamento del patrimonio apicolo e monitoraggio del mercato sono solo alcune delle azioni, per un totale di 795.000 euro, rese possibili dalla ripartizione di detti fondi relativi al sottoprogramma Mipaaf 2020-2021 finanziato nel quadro del programma triennale per il miglioramento della produzione e commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura e contemplate nel bando pubblicato il 3 agosto. Un programma nazionale che, tenendo conto delle risorse recentemente assegnate alle singole regioni con decreto direttoriale del 22 luglio scorso, può contare su un budget complessivo di oltre 7 milioni di euro per l’anno apistico 2020/2021.
“Risorse importanti previste dall’OCM (organizzazione comune di mercato) per il sostegno del settore apistico”, sottolinea Teresa Bellanova, “cui si aggiungeranno i 2 milioni stanziati a livello nazionale per il finanziamento di progetti innovativi finalizzati al miglioramento della qualità, alla gestione del rischio e alla promozione. Dopo aver recentemente emanato il decreto che ne definisce le modalità applicative prevediamo la pubblicazione del nuovo bando all’inizio di settembre”. Settore complesso e variegato, l’apicoltura italiana secondo l’ultima edizione dell’annuario Crea conta 57.000 apicoltori, professionisti e non (più o meno 1/3 i professionisti), con circa 1.400.000 alveari (quasi 1 milione quelli gestiti da apicoltori professionisti) dislocati in tutte le regioni italiane (guida il Piemonte con oltre 206.000 alveari, seguito dalla Lombardia con oltre 151.000 alveari).

Tags: agricoltura Politiche Agricole bando mipaaf Mipaaf - Ministero delle Politiche agricole, alimentari, forestali Piemonte Regione Piemonte bandi Lombardia Regione Lombardia Luglio Agosto 2020 foreste

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa