Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

Editoriale

Me ne vado ergo sum

Romina Ciuffa

L'editoriale di Romina Ciuffa

 

Io me ne vado. Ergo sum. State facendo di tutto per cacciarci. Ci avete cresciuto con le lire, non con i flauti. Nella mitologia greca il dio Hermes uccise una tartaruga all’interno di una grotta, e nel suo carapace tese sette corde di budello di pecora costruendo la prima lira, che regalò ad Apollo al quale aveva rubato i nervi dei buoi per fabbricarla. Il dio del Sole, al suo suono, si commosse a tal punto da offrirgli un anello d’oro (primo sinallagma); regalò poi la lira ad Orfeo, cantore che piegò, suonandola, gli animali e tutta la natura. Tanto fece associare la lira alle virtù apollinee di moderazione ed equilibrio, in contrapposizione al flauto...

Tags: Novembre 2016

Leggi tutto: Me ne vado ergo sum

No che non sono Charlie

L'editoriale di Romina Ciuffa

 

Immaginiamo che Hitler non fosse stato un dittatore ma avesse avuto un giornale. Avrebbe potuto, così, permettersi di pubblicare, sul proprio periodico, vignette su ebrei nei forni e sul predominio della razza ariana. Questo si scontra con molte norme della nostra Costituzione, e non solo. Ma Charlie, oggi, avrebbe detto: la satira è satira. Perché questo ha fatto. Non ce l’abbiamo con i redattori francesi per aver insultato la fede di milioni di persone, né (se non nel nostro amor proprio) per aver disegnato gli abitanti di Amatrice come lasagne e pasta al gratè. Ce l’abbiamo perché hanno pubblicato tutto questo per avvalorare la loro libertà, esclusiva...

Tags: Ottobre 2016

Leggi tutto: No che non sono Charlie

L'editoriale di Romina Ciuffa

 

Trentacinque sono gli anni in cui Specchio Economico, fondato nel 1981 da Victor Ciuffa e da sua moglie Anna Maria, ha costituito una presenza costante nel mercato editoriale, profondamente mutato negli ultimi lustri in favore di un preponderante, spesso meno attento web, e di una cultura che, nel tempo, è andata riducendosi implacabilmente a partire da ogni strato sociale, portando a galla errori e neologismi che poco hanno a che fare con la lingua italiana...

Tags: Settembre 2016 Victor Ciuffa

Leggi tutto: Specchio Economico, la poesia di Victor Ciuffa

L'editoriale di Victor Ciuffa

 

E' facile parlare il giorno, o qualche settimana dopo. Ma dopo aver chiamato per mesi «Brexit» il referendum tenutosi in Gran Bretagna il 23 giugno scorso per decidere se rimanere o uscire dall’Unione Europea, quale mai altro avrebbe potuto esserne il risultato? E infatti i sudditi di Sua Maestà hanno votato a maggioranza (non ampia ma indiscutibile) per l’«Exit» o, com’era scritto sulla scheda elettorale, il «Leave». Forse se fin dall’inizio si fosse usata per...

Tags: Luglio Agosto 2016

Leggi tutto: Viva l’Inghilterra, soprattutto quando se ne va

L'editoriale di Victor Ciuffa

 

Made in Italy significa, letteralmente, «fatto in Italia». Senza scomodare Ludwig Wittgenstein, per ragionare su un fenomeno è buona regola partire dalle parole che lo descrivono. E se, come in questo caso, le parole sono in inglese, dalla loro traduzione. Pare infatti ormai persa la battaglia di chi, compreso Specchio Economico, sostiene da decenni che la lingua di Dante Alighieri non abbia nulla da chiedere in prestito a quella di William Shakespeare (ma...

Tags: Giugno 2016 industria alimentare pasta made in italy agroalimentare alimentazione consumatori Victor Ciuffa export

Leggi tutto: DA MADE IN ITALY A MADE FOR ITALIANS

DIECI, CENTO, MILLE BRENNERI

L'editoriale di Victor Ciuffa

 

Secondo una celebre battuta, gli austriaci hanno due grandi pregi, aver fatto diventare austriaco Beethoven e tedesco Hitler. Il fatto che la suddetta battuta provenga dallo stesso Paese che ha Vienna per capitale depone a favore del sense of humour di un popolo che, ultimamente, sembra averlo perduto, almeno nella sua espressione politico-elettorale. Ma il fatto che il dittatore della Germania, e non solo, dal 1933 al 1945 fosse austriaco, dovrebbe far...

Tags: Maggio 2016

Leggi tutto: DIECI, CENTO, MILLE BRENNERI

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa