Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

Balocco, un tocco di «dolcezza» nel Giro d’Italia 2014

La Maglia Rosa del Giro d’Italia 2014

Dopo il debutto nel 2013, anche per l’edizione 2014 sarà il logo rosso della Balocco a spiccare sulla nuova Maglia Rosa del Giro d’Italia presentata ufficialmente al Pitti Immagine Uomo lo scorso gennaio. L’azienda di Fossano, in provincia di Cuneo, tra le principali operanti nel settore dolciario, sarà infatti nuovamente sponsor della gara ciclistica più seguita d’Italia, giunta alla 97esima edizione e in programma dal 9 maggio al 1 giugno prossimi con partenza da Belfast e con due appuntamenti sul territorio piemontese: la cronometro individuale Barbaresco-Barolo e la tappa che il giorno dopo partirà da Fossano, dove ha sede dal 1927 l’azienda Balocco. Create dal designer irlandese Fergus Niland e prodotte dal maglificio Santini, le maglie rappresenteranno il connubio tra il Giro d’Italia e la grande partenza dall’isola d’Irlanda. Oltre ad alcuni tratti grafici tipici irlandesi, quali il famoso tessuto tweed, le maglie avranno sul fianco destro un trifoglio stilizzato simbolo dell’isola. Altra caratteristica sarà la scritta «Giro Fights for Oxfam» sulla manica sinistra per dare risalto alle situazioni sociali che la corsa e l’organizzazione internazionale dell’Oxfam assisteranno nei prossimi mesi. La partecipazione al Giro d’Italia, così come altre significative sponsorizzazioni decise dall’azienda negli ultimi anni, risponde alla strategia della Balocco che mira a diventare anche lo «sponsor della prima colazione degli italiani», grazie alla presenza nei più significativi e seguiti eventi sportivi del Paese.      (Alf. Pao.)

Tags: Febbraio 2014

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa