Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

Pitruzzella, Bortoni e la tutela del consumatore

b1da35673a92af40fb0d8e72cefac177.jpg

I presidenti dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) Giovanni Pitruzzella e dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas e il sistema idrico (Aeegsi) Guido Bortoni hanno firmato un protocollo d’intesa per rafforzare la tutela dei consumatori con particolare riferimento alle pratiche commerciali scorrette nei settori regolati. Viene così completato il precedente protocollo quadro del 2012, individuando strumenti, procedure e termini per assicurare un miglior coordinamento tra le due Autorità e dare concreta attuazione alle novità in tema di tutela dei consumatori introdotte dal nuovo Codice del Consumo. La cooperazione fra le due Autorità si realizza attraverso la segnalazione reciproca di casi di pratiche commerciali scorrette, di violazioni delle normative e della regolamentazione nei settori dell’energia elettrica, del gas e dei servizi idrici. L’intesa prevede anche un insieme di azioni quali l’istituzione di un gruppo di lavoro permanente che dovrà sovrintendere e monitorare l’attuazione del protocollo stesso; lo scambio di documenti, dati e informazioni sui procedimenti avviati; interventi congiunti per le casistiche che richiedono una specifica attenzione; la fissazione di precisi termini di 30 e di 45 giorni per poter fornire il parere previsto nella procedura in questione. Altre forme di collaborazione si realizzeranno con la comunicazione all’Antitrust, da parte dell’Autorità per l’energia, dell’esito negativo dei tentativi di conciliazione delle controversie tra imprese e consumatori in caso di contratti conclusi in violazione delle disposizioni del Codice di condotta commerciale: l’Autorità per l’energia infatti in questi casi attua una regolazione mirata alla conciliazione volontaria del problema, anche mediante procedure di ripristino.

Tags: Dicembre 2014 acqua consumatori Autorità garante della concorrenza e del mercato Giovanni Pitruzzella gas antitrust energia elettrica elettricità mercato ARERA

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa