Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

Alenia Aermacchi, altri tre aerei M-346 all’Aeronautica

L’M-346 dell’Alenia Aermacchi

L’Alenia Aermacchi, società del Gruppo Finmeccanica, e la Direzione Generale degli Armamenti Aeronautici hanno firmato un contratto dall’importo di 120 milioni di euro per la fornitura all’Aeronautica Militare di ulteriori tre velivoli da addestramento avanzato M-346 e della relativa assistenza logistica. L’intesa rientra in un accordo più amplio, firmato nel 2009, che prevedeva un totale di 15 M-346; contestualmente all’intesa, era stato firmato un contratto per una prima tranche di sei velivoli e i relativi simulatori di volo. Gli M-346, oltre a contribuire al processo di aggiornamento tecnologico della flotta dell’Aeronautica Militare dedicata all’addestramento avanzato, costituiranno il pilastro formativo per le nuove generazioni dei piloti della linea aerotattica, sia italiani sia internazionali, nel 61esimo Stormo di Lecce, sede della scuola di volo italiana aperta anche a studenti di altre nazioni. L’M-346 è il velivolo da addestramento più avanzato oggi disponibile nel mercato ed è l’unico nel mondo concepito appositamente per addestrare i piloti destinati ai velivoli militari ad alte prestazioni di ultima generazione. L’M-346 ha vinto le gare internazionali più significative raggiungendo un portafoglio ordini di 59 velivoli. Il Sistema Integrato di Addestramento dell’M-346, già operativo nella base dell’Aeronautica Militare di Lecce, comprende, oltre al velivolo, anche i sistemi di simulazione e addestramento a terra.         (Alf. Pao.)

Tags: Febbraio 2015

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa