Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

MegaGroup, in Bosnia costruira' cellule fotovoltaiche

La firma dell’accordo

È stato firmato l’accordo per la produzione, a Kozarska Dubica in Bosnia, di lingotti e wafer di silicio per uso fotovoltaico da parte di MegaGroup, Gruppo padovano operante nel settore fotovoltaico che comprende MegaCell, MegaEngineering e MegaCivic, cui presto si aggiungerà una nuova società dedicata al progetto in territorio bosniaco. Lo ha annunciato Franco Traverso, presidente del Gruppo e pioniere del fotovoltaico italiano dopo aver siglato il contratto con la municipalità bosniaca per l’acquisto di 20 mila metri quadrati di terreno a Kozarska Dubica nella zona industriale Lipova Greda nella quale sorgerà nel 2016 l’insediamento. Lo stabilimento prevede, nella prima fase, una capacità produttiva annua di 120 megawatt e un investimento di 12,5 milioni di euro, con l’assunzione di 90 lavoratori che verranno formati per operare in un settore ad alta tecnologia. «L’obiettivo è quello di avviare già entro fine 2016 la produzione di lingotti e wafer di silicio mono e policristallino in modo da fornire la materia prima per la produzione di celle e moduli fotovoltaici. È il primo passo per la creazione di un polo fotovoltaico di riferimento a livello mondiale», ha dichiarato Franco Traverso. Il progetto prevede, in una seconda fase, l’espansione della capacità produttiva con un investimento complessivo di 35 milioni di euro, preannunciando pertanto la nascita di uno dei più grandi insediamenti fotovoltaici d’Europa a firma totalmente italiana. La scelta di MegaGroup è ricaduta sul sito industriale bosniaco per la combinazione di elementi favorevoli alla produzione di energia; infatti il polo fotovoltaico che verrà creato potrà beneficiare di un costo di energia tra i più bassi al mondo, di manodopera specializzata e a basso costo e di un forte supporto da parte del Governo locale.        (Alf. Pao.)

Tags: Gennaio 2016

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa