Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

BMW K 1600 GT, la prima moto con rete della Vodafone

La BMW K 1600 GT

Il nuovo modello K 1600 GT è la prima motocicletta connessa di BMW che, grazie alla presenza di una sim Internet of Things Vodafone a bordo, consente di usufruire del servizio di chiamata «eCall» di BMW in caso di incidente o emergenza. La connettività di Vodafone è integrata nel sistema di BMW Motorrad ConnectedRide eCall/ACN (emergency call/automatic collision notification) e utilizza la capillarità della rete Vodafone per ricevere assistenza o soccorso in caso di incidente nel minore tempo possibile. Sviluppato da BMW Motorrad, il sistema ha vari sensori che monitorano anche la velocità e l’inclinazione della motocicletta in modo da cogliere precisamente il momento in cui avviene l’incidente e attivare immediatamente la chiamata d’emergenza. In alternativa, per contattare il call center di BMW, il motociclista può anche usare il pulsante di sos presente sul manubrio; oltre alla chiamata di emergenza, vengono trasmesse altre informazioni, come ad esempio la posizione GPS della moto. Secondo la gravità dell’incidente, poi, il call center di BMW allerta il soccorso o tenta di contattare il motociclista mediante il sistema audio incorporato. Il sistema Motorrad ConnectedRide eCall consente ai servizi di assistenza di diminuire del 50 per cento circa i tempi di arrivo sul luogo dell’incidente. Grazie alla capillarità della sua rete, Vodafone è in grado di trasmette le chiamate d’emergenza in tutta Europa. Il sistema, inoltre, rileva il luogo dell’incidente e in caso esso avvenga all’estero, chi chiama viene assegnato a un operatore del call center di BMW che parla la sua stessa lingua.






Tags: Novembre 2016

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa