Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

5 E 6 NOVEMBRE: GRUPPO BACARDI AL WHISKY DAY E AL RUM DAY DI MILANO

Il prossimo 5 e 6 novembre il Gruppo Bacardi sarà presente con i suoi brand alla terza edizione del Whisky Day e alla quarta del Rum Day, che si terranno in contemporanea presso la MegaWatt Court di Milano. Un’occasione imperdibile per addetti ai lavori e semplici appassionati che potranno conoscere e degustare le miscele del gruppo e apprenderne i segreti da alcuni veri esperti del settore.

Nell’area dedicata al rum, Bacardi offre ai visitatori del proprio spazio un vero e proprio viaggio nel tempo, nell’Havana ammaliatrice di Hemingway e Carpenier. Un bancone d’epoca, in legno massello, accoglierà i visitatori assieme all’aroma dei grandi rum Bacardi - dal Carta Blanca al Carta Oro, dal Bacardi 8 anni al Santa Teresa 1796 – e al sapore dei grandi cocktail Daiquiri e Old Fashion che verranno preparati e serviti nella loro ricetta originale. Tra gli ospiti presenti, l’esperto di bartending Gianni Zottola, maestro nell’arte della miscelazione e alfiere della Tiki culture in Europa. Maurizio La Spina, vincitore della Bacardi Legacy 2017, Daniele Pons e Natalia Garcia, Bacardi Ambassador rispettivamente per l’Italia e il sud Europa.

Si divide invece tra il sogno americano e le brumose atmosfere del vecchio continente l’area Bacardi dedicata al whisky. Da una parte, un corner dedicato ai Peated Malt nel quale gli ospiti potranno degustare 11 diverse specialità, a cominciare dall’antico Laphroaig 10 years old, il single malt più famoso al mondo, ancora oggi distillato secondo la formula originale risalente a 80 anni fa. Ci saranno poi il Laphroaig Select del Master Distiller John Campbell e il Laphroaig Quarter Cask, ancora oggi conservato in botti da un quarter come avveniva nel 1800, per arricchire il processo di maturazione. E poi ancora la famiglia dei Bowmore con il n°1, l’ultimo nato, il 15 years old e il 12 years old, The Ardmore, che evoca nel gusto torbato la natura selvatica delle Highlands scozzesi, il Connemara, unico single malt irlandese che omaggia nel nome i paesaggi magici e aspri dell’Irlanda occidentale. E poi ancora l’Aberfeldy 12 years old, prodotto con l’acqua del fiume Pitilie, e per chiudere il Dewar’s e l’Aultmore, entrambi frutto di 12 anni di attesa. Si passa al corner adiacente - e si varca l’Oceano - per trovare, nel verde stato del Kentucky, le famiglie del Jim Beam White, Rye e Sign Craft, frutto del lavoro di ben sette generazioni di distillatori e il Maker’s Mark prodotto dalla distilleria più antica degli Stati Uniti. Si conclude con due Knob Creek, creati da Booker Noe, un vero pioniere che celebrò con la creazione di questi grandi Bourbon la fine del proibizionismo americano.

Padroni di casa nel mondo dei whisky Bacardi saranno Cristina Folgore, una tra le più celebrate barlady italiane e due veri fuoriclasse della miscelazione, i pluripremiati Alessandro Venturi e Gianluca Melfa.

Tags: Milano scotch whisky Novembre 2017 Bacardi ru, rum Laphroaig bartending

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa