Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

BUZZOOLE APRE UN UFFICIO A NEW YORK E SIGLA PARTNERSHIP CON LA CANADESE FLIXEL

La piattaforma di influencer marketing Buzzoole prosegue il percorso di espansione internazionale e annuncia l’apertura di nuovi uffici a New York.

“Dopo l’apertura nel Regno Unito nel 2016, oggi il mercato statunitense rappresenta per noi un’ulteriore, imperdibile opportunità strategica di sviluppo - ha commentato Fabrizio Perrone, founder e ceo di Buzzoole - e siamo felici di dare il benvenuto a Jenni Morrison, nuova sales director per gli Stati Uniti”.

L'azienda firma inoltre una partnership con Flixel, azienda canadese di soluzioni cinemagraph, al fine di fornire agli utenti Buzzoole un ulteriore e potente strumento per creare contenuti sempre più efficaci e coinvolgenti all’interno delle campagne dei brand partner. Come sottolinea Cristina Spinelli, head of partnerships di Buzzoole: “I cinemagraph sono il perfetto medium 'visuale' per un mercato mobile first in cui l’attenzione degli utenti verso i contenuti di un newsfeed tende a scemare già dopo i primi 3 secondi. Grazie alla partnership, i nostri utenti potranno fin da oggi dare vita facilmente a immagini in movimento originali; allo stesso modo i brand che collaborano con noi potranno avere accesso a contenuti che catturano maggiormente l’attenzione rispetto alle immagini statiche standard a cui siamo stati abituati fino a oggi, in maniera più immediata e a un costo inferiore rispetto ai video”.

Nato dall’unione delle parole “cinema” e “fotografia”, un cinemagraph è infatti un’immagine statica in cui è presente un piccolo movimento, spesso ripetitivo, che può dare l’impressione di stare osservando un video. Il vantaggio sia per i brand che per gli influencer è notevole: è stato dimostrato infatti che i cinemagraph, incluse le GIF animate, da un lato aumentano la creatività degli utenti e l’engagement rate dei loro contenuti, dall’altra producono tassi di transaction-to-click molto più elevati e a costi decisamente più ridotti per gli inserzionisti.

Tags: gennaio 2018 Buzzole influencer marketing influencer social

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa