Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

A GROTTAMMARE LA PRIMA OPERA ITALIANA DI BERNARD TSCHUMI

Bernard Tschumi

La prima opera di Bernard Tschumi in Italia sarà realizzata a Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno, per incentivare le più ampie espressioni della creatività e della cultura. Il progetto mette in evidenza le sorprendenti qualità di uno spazio flessibile che si manifesta al visitatore come una struttura permeabile e ricettiva. Presentata il 20 febbraio scorso in quel Comune, «Anima» è stata commissionata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno e dal Comune di Grottammare, con lo scopo di caratterizzare il territorio attraverso la realizzazione di un polo di attrazione per manifestazioni della cultura. L’opera, che sarà finita nel 2016, è situata fra il mare e le colline, è raggiungibile dall’uscita autostradale di Grottammare, avrà spazi configurabili in funzione degli eventi.  Il nome, Anima, è un acronimo di arte, natura, idee, musica, azione. Secondo Vincenzo Marini, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, e Luigi Merli, sindaco di Grottammare, l’obiettivo è promuovere l’incontro, la creatività e le risorse del luogo. La superficie interessata dall’opera coincide con quella del centro medievale di Grottammare, poco più di 7 mila metri quadrati. Per centinaia d’anni e fino al Rinascimento italiano l’immagine esterna degli edifici è stata generalmente dettata dalle caratteristiche della pietra, dei mattoni o del legno; nel XX secolo le moderne tecniche di costruzione e i cambiamenti culturali hanno portato una sensibilità modernista. Tschumi è uno dei più noti architetti attuali. Nel 1983 ha richiamato l’attenzione internazionale vincendo il concorso  per il Parc de la Villette a Parigi; nel 1988 ha fondato lo Studio Bernard Tschumi Architects a New York , nel 2002 ha aperto Bernard Tschumi Urbanistes Architectes a Parigi per la progettazione esecutiva dei suoi progetti francesi. Coordinatore del progetto è Alfonso Giancotti,  docente di Progettazione architettonica alla Sapienza di Roma.

Tags: Giugno 2013

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa