Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

Business Forum: meno export italiano verso il Brasile

Ivan Scalfarotto, sottosegretario allo Sviluppo economico

L’export italiano verso il Brasile è in forte riduzione per la fase recessiva attraversata dall'economia brasiliana: nei primi otto mesi del 2016 il flusso si è ridotto di circa un quarto. L’Italia continua ad essere il settimo mercato di provenienza dei beni acquistati dal Brasile, che resta il ventitreesimo partner commerciale del nostro Paese. Questo è quanto emerso dal Business Forum Italia-Brasile organizzato a San Paolo dall'Ambasciata d'Italia, IceAgenzia, Confindustria, Fiesp, Abi e Banco do Brasil a San Paolo. Presente per l’Italia il sottosegretario allo Sviluppo economico, con specificità verso il commercio internazionale, Ivan Scalfarotto: «I nostri due Paesi vivono situazioni diversissime, ma accomunate da una profonda spinta al cambiamento. L'Italia è impegnata ad incoraggiare gli sforzi dell'Unione europea per una positiva conclusione delle trattative dell'accordo Mercosur, e guarda con aperto favore alla politica di riforme strutturali avviata dal Governo brasiliano, con importanti e positive novità anche per le aperture agli esportatori e agli investitori stranieri». E ha aggiunto: «La consolidata presenza in Brasile di importanti aziende italiane, da Fva a Pirelli a Enel, rappresenta una soddisfacente base di partenza, che si aggiunge ai segnali più che incoraggianti venuti, malgrado la crisi, dalla nautica, dalla farmaceutica, dai prodotti petroliferi raffinati. L'Italia scommette sul dinamismo di questa economia e auspica un’inversione di tendenza a breve».

Tags: Gennaio 2017

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa