Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

Economia creativa, dall’Italia al Brasile in movimento

La città brasiliana di San Paolo

A San Paolo dal 5 al 7 novembre, il Festival dell’economia creativa racconta le esperienze delle aziende creative italiane e internazionali che hanno saputo trasformare la loro cultura in innovazione e prodotto. Il festival non è un convegno, non è una mostra, non è una fiera, ma un modo di raccontare la creatività in forma creativa. Il progetto è curato dalla Diomedea, società italiana di ricerca e comunicazione che lavora con istituzioni e aziende europee e brasiliane nel mondo della moda e del design, e dalla Brazil S/A, società che da quattro anni realizza, durante la settimana del Design milanese, un evento sulla cultura e le tendenze del design brasiliano. «La scelta di organizzare il Festival in Brasile–si legge in una nota–nasce dal fatto che questo Paese costituisce oggi un’opportunità da non perdere, sebbene sia un mercato difficile nel quale vi è una competizione agguerrita, da parte di produttori locali, in molte industrie in cui il nostro Paese eccelle come moda, arredamento, alimentare, e un livello di protezione dalle importazioni certamente molto alto. Cuore economico del Sudamerica, con un prodotto interno che lo pone all’ottavo posto fra le potenze economiche mondiali e un tasso di crescita che lo porterà fra i primi cinque in 10 anni, il Brasile è uno fra i territori più ricchi di materie prime, con un potenziale turistico e di attività in costante aumento, trainato dalle prospettive dei Mondiali di calcio del 2014 e delle Olimpiadi del 2016».

Tags: Novembre 2013

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa