Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

WEARESTARTING VINCE #INGCHALLENGE: GARA DELLE STARTUP FINTECH PER CREARE LA BANCA DEL FUTURO

ING Challenge, il contest promosso dall’istituto finanziario ING Italia in collaborazione con il polo di innovazione italiano H-FARM, ha dichiarato vincitrice della prima tappa di questa prima edizione 2017 la società di Bergamo WeAreStarting srl, che gestisce l’omonimo portale di equity crowdfunding dedicato a pmi e startup in cerca di finanziamenti da parte della “crowd” e da investitori professionali, come banche e società di gestione del risparmio, e che è stato giudicato l’idea imprenditoriale che in modo innovativo combina l’equity crowdfunding con la possibilità per le aziende di accrescere il proprio capitale. WeAreStarting potrà visitare il centro di innovazione di ING ad Amsterdam e avrà la possibilità di entrare nella community di Talent Garden grazie a due postazioni riservate per tre mesi nel campus di via Calabiana, dove potrà partecipare a tutte le attività: corsi, eventi, workshop e serate di networking.

Ad aderire all’iniziativa sono state diverse startup operanti nel settore fintech in Italia e in Europa, con la proposta di un progetto innovativo che risponda ai bisogni delle nuove generazioni, interessate a temi quali pagamenti, money management, digital identity, sharing economy, e-commerce e investimenti; quest’ultimo il soggetto che ha suscitato l’interesse di WeAreStarting. A partecipare al contest anche EasyTax Assistant, applicazione che vuole educare e supportare l’utente per la gestione del 730 con l’obiettivo di aiutare a ridurre nel tempo la pressione fiscale e Rigoblock, soluzione su protocollo blockchain/ethereum che si rivolge ai traders e a chi è interessato a crearsi un proprio fondo.

Marco Bragadin, ceo di ING Italia ha commentato: “ING Challenge è per noi un importante momento di confronto e dialogo con le startup del fintech. In ING collaboriamo già con circa 100 fintech attraverso l’ING customer experience center (ICEC) perché siamo convinti che, anche attraverso il dialogo e il confronto con queste realtà, si possa costruire la banca del futuro. Abbiamo scelto WeAreStarting per la concretezza della proposta e perché crediamo che in Italia il segmento del finanziamento alle imprese non sia ancora sufficientemente servito”. “Siamo molto contenti per questo riconoscimento. L’adozione di strumenti innovativi tecnologici nel settore finanziario nel nostro Paese diventa fondamentale per sostenerne la competitività e la crescita - ha commentato Carlo Allevi, founder e operations manager WeAreStarting. - Guardiamo al futuro nell’ottica di un progetto di sviluppo economico italiano: per questo offriamo lo strumento dell’equity crowdfunding. Un servizio avanzato sia per le imprese italiane che possono raccogliere capitali dal basso sia per l’investitore che ha la possibilità di accedere a grandi campagne finanziandone anche una piccola parte ed entrando nel capitale sociale dell’impresa offerente. La nostra grande sfida, che portiamo avanti con il nostro partner tecnologico canadese Katipult, è l’implementazione della tecnologia blockchain per offrire agli utenti del nostro portale la miglior esperienza di investimento”.

La prossima tappa si terrà a Milano il 14 dicembre, presso il Talent Garden Calabiana.

Tags: Ottobre 2017 ING Italia H-farm WeAreStarting ING talent garden

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa