Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

Libri che, passando per le orecchie, gli occhi leggono

3ace6bf0e9f997c400b3dbdca66b498f.jpg

Torna all’Auditorium Parco della Musica uno dei momenti più attesi della programmazione della Fondazione Musica per Roma. Per il settimo anno consecutivo, «Libri Come», la grande Festa del Libro e della Lettura di Roma anima, dal 18 al 20 marzo, tutti gli spazi dell’Auditorium Parco della Musica. Promossa e organizzata dalla Fondazione Musica per Roma, a cura di Marino Sinibaldi con la collaborazione di Michele De Mieri e Rosa Polacco, «Libri Come» è un evento unico, una festa di tre giorni in cui scrittori e lettori possono incontrarsi e vivere insieme, oltre il libro, l’esperienza della lettura, attraverso conferenze, dialoghi, lezioni, workshop, presentazioni, laboratori. Il Parco della Musica come una grande biblioteca dove confrontarsi dal vivo con i grandi protagonisti della letteratura e della cultura mondiale.
In questi anni «Libri Come» ha raccontato come si scrivono, pubblicano, leggono i libri introducendo nelle ultime edizioni anche alcuni temi chiave: il futuro del libro, l’Europa, il lavoro, la scuola. Il titolo di questa edizione, «Roma e le altre (città)», introduce uno dei temi più attuali del dibattito contemporaneo ed uno dei motivi ispiratori più affascinanti della letteratura: la città. Oltre a Roma molte le protagoniste nel racconto degli scrittori ma soprattutto numerose le occasioni di confronto su tutti gli aspetti che riguardano la vita quotidiana dei cittadini: politica e mondo del lavoro, mobilità e trasporti, energia, nuove tecnologie e banda larga, rifiuti, start-up, consumi, beni comuni, turismo, sport e spettacolo, cibo e eccellenze, artigianato e Made in Italy, tutti settori vitali per la città del futuro.

GLI OSPITI INTERNAZIONALI
Dopo la città di Istanbul raccontata nell’anteprima di dicembre dal Premio Nobel turco Orhan Pamuk, altri big della letteratura internazionale raccontano a modo loro le principali metropoli contemporanee. Numerosi gli incontri con protagonisti della cultura internazionale ad approfondire tematiche particolari: le città della guerra, della rete, del futuro. Tra gli ospiti il premio Pen/Faulkner Atticus Lish con Nicola Lagioia, Christian Salmon, Alessandro Baricco, l’ex campione del mondo di scacchi e leader del movimento di opposizione «Altra Russia» Garry Kasparov, Adriano Sofri.

GLI OSPITI ITALIANI
«Libri Come» vede la partecipazione di Walter Veltroni e Ferruccio De Bortoli («Come Roma-Milano»), Carlo Bonini, Giancarlo De Cataldo e Walter Siti in «Come Roma, realtà e romanzi», Marco Balzano, Giosuè Calaciura, Gianni Di Gregorio, Giorgio Fontana, Chiara Valerio in «Milano Roma», Federica Angeli e il magistrato Alfonso Sabella in «Come Roma criminale», Edoardo Albinati e Francesco Piccolo in «Come Roma Nord», Pierluigi Battista e Antonio Pennacchi in «Come Roma-Latina, le città del fascismo», gli autori di Gazebo in «Come Roma, Politica, costume e sport», Antonio Manzini e l’amministratore delegato di Mondadori libri Enrico Selva in «La città dei libri» condotto da Marino Sinibaldi, Michela Murgia e il giurista Stefano Rodotà in «Come l’amore, Claudio Magris e Mauro Covacich in «Come Trieste e la Mitteleuropa», lo psicanalista Massimo Recalcati in «Come Lacan», Guido Crainz e Paolo Mieli in «Come la Repubblica», Andrea Camilleri con le sue città e quelle del commissario Montalbano.

IL GARAGE
II tradizionale spazio dedicato alle proposte fatte da editori, associazioni, riviste è ospitato da AuditoriumExpo, riservato alle grandi mostre dell’Auditorium. Tre le sale per le cento presentazioni. Completano l’allestimento una mostra fotografica di Riccardo Musacchio e Flavio Ianniello di ritratti degli autori passati negli scorsi anni, un bar e una libreria che offre una selezione dei titoli presentati. Insieme, grandi, piccoli e medi editori presentano i loro libri con autori, critici, giornalisti, artisti e lettori comuni. Roma la fa da padrone: storie della città e dei suoi luoghi noti e meno noti, personaggi che ne hanno segnato la storia, la vita intellettuale, sono al centro di tanti libri usciti in queste settimane. Decine di altre presentazioni sono dedicate ai libri che segneranno la stagione editoriale 2016, romanzi, saggi. Oltre a reading e proiezioni.

LE MOSTRE
Non mancano le mostre intorno al tema della Città e del libro. AuditoriumArte ospita «Pantanecropolis» del fotografo italo-messicano Alejandro Gomez de Tuddo, esposizione sul lato oscuro delle città, 12 fotografie panoramiche in bianco e nero di skylines di diverse città dalla prospettiva dei loro cimiteri e di 16 più piccole con dettagli di sculture. Invece, «AUTORItratti» è la mostra fotografica «work in progress» di Riccardo Musacchio e Flavio Ianniello, ospitata nel Foyer della Sala Sinopoli, con le immagini in istantanea e i pensieri scritti in tempo reale dei protagonisti della manifestazione. Una volta scattata, la fotografia verrà stampata immediatamente su carta «fine art», e consegnata al soggetto ritratto che potrà scrivere sul bianco margine della stampa il proprio pensiero, firmarla e lasciare così un «positivo unico», caratteristica propria dei ritratti d’epoca.

INCURSIONI TEATRALI
IN occasione dei 400 anni dalla morte di Miguel de Cervantes e di William Shakespeare, giovani attori e registi incontreranno il pubblico coinvolgendolo nella lettura di brani dei due grandi autori.

CORNER RADIO3 E VIDEOPROIEZIONI
Come tutti gli anni sarà presente il Corner Radio3, studio radiofonico, dal quale verranno trasmesse in diretta le puntate di «Fahreneit», trasmissione di Radio3 dedicata ai libri, con gli ospiti di «Libri Come». Un altro spazio sarà invece dedicato alle proiezioni.   

Tags: Marzo 2016

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa