Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

ING BANK, OTTIMI RISULTATI PER LA BANCA CON LA "ZUCCA SALVADANAIO"

54-ING-Bagardin.png

Una zucca per home banking, come in una fiaba. Da una parte (immaginifica), i topi si trasformano in carrozze; dall’altra (questa), la zucca in salvadanaio. È quello dell’olandese ING Bank, tra le prime - se non la prima - a portare l’home banking in Italia declinandosi in ING Italia sotto la guida di con Marco Bragadin, amministratore delegato, presente nel nostro Paese con circa 900 dipendenti.
La madre olandese ha oggi presentato i risultati del terzo trimestre 2017 con un utile netto a 1,38 miliardi di euro e performance commerciali in crescita. La base clienti retail è cresciuta di oltre 400 mila unità nel terzo trimestre 2017, raggiungendo 36,9 milioni; i clienti primari sono cresciuti di 400 mila unità, arrivando a 10,5 milioni; la crescita netta dei prestiti nel terzo trimestre 2017 è aumentata di 8 miliardi di euro mentre i depositi di 4,2 miliardi. Il risultato ante-imposte al netto delle voci straordinarie e non ricorrenti nel terzo trimestre è di 1,9 miliardi. Tali risultati derivano dalla crescita dei volumi del business con margini resilienti e un basso costo del rischio. «Ciò conferma che siamo sulla strada giusta per trasformare ING nella banca del futuro», ha commentato Ralph Hamers, ceo del Gruppo.
ING ha lanciato intanto ING Ventures, fondo di di 300 milioni, con l’obiettivo di sviluppare collaborazioni tramite partnership e investimenti nel mondo della «fintech», ossia della tecnofinanza. La dotazione del fondo potrebbe aumentare nel corso dei prossimi 4 anni in funzione dell’evoluzione digitale del Gruppo, che ha attualmente in essere 115 tra partnerships e investimenti nel settore. ING Ventures, guidata dal nuovo ceo Benoît Legrand, si focalizzerà su start-up e aziende che hanno già un significativo esercizio all’interno del mercato, e investira su aziende attive nei Paesi in cui la banca opera od opererà.

Tags: Dicembre 2017 ing bank marco bragadin ing ventures ralph hamers

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa